Sono gli uomini a fare le aziende.
Paini ne è un esempio.
Da piccola azienda artigiana fondata nel 1954, in 50 anni è arrivata ad essere una delle società leader nel settore.
Alla fine degli anni ’60 raggiunse le dimensioni di piccola azienda, nel 1972 avvenne la sua trasformazione in società per azioni e fu necessaria anche la costruzione di uno stabilimento più moderno ed attrezzato.
Il momento di maggiore sviluppo dell’azienda ha coinciso con la nascita del monocomando, negli anni ’80. Oggi la Paini è una grande industria che occupa un’area di circa 100.000 mq., di cui 70.000 coperti con una forza lavoro di 390 dipendenti.
La manodopera è attualmente specializzata ed è preparata anche per mezzo di corsi professionali interni; sono previsti stage dedicati a studenti d’istituti tecnico-commerciale.

Siamo in grado di proporre un’ampia gamma di rubinetteria: monocomando, arredobagno e cantiere, per ambienti da cucina, bagno e doccia. L’attuale produzione annua è di circa 4 milioni di pezzi. Il ciclo produttivo prevede l’utilizzo esclusivo di materie prime di qualità superiore, rispondenti alle rigorose norme UNI-CEE.

Il Centro Ricerche è dotato di laboratori di prova ed analisi per studi ed acquisizione d’esperienze su problematiche meccaniche, chimiche e funzionali.
La produzione è completamente interna ed a ciclo completo, con ampio utilizzo di tecnologie moderne su macchine transfer e multimandrino. I controlli di qualità sono eseguiti in tutte le fasi di produzione e lavorazione, da quelle principali a quelle aggiunte. A questo scopo sono utilizzati anche strumenti automatici, programmati secondo precisi protocolli di valutazione per ogni lavorazione. La pulitura finale dei pezzi può essere robotizzata come manuale, a seconda delle problematiche di produzione e del livello di finitura di ogni singolo pezzo. L’impianto di
cromatura è uno dei più grandi del mondo nel settore della rubinetteria.
Assicura automaticamente lo standard di spessore delle cromature richiesto dalle normative internazionali. I singoli pezzi viaggiano su telai trasportati per via aerea su birotaia elettromeccanica.

La verniciatura avviene internamente, con procedimenti di copertura sia a polvere epossidica che a liquido.
Particolarmente apprezzabile l’impianto a trattamento P.V.D., impianto che permette di ricavare finiture più resistenti a quelle tradizionali. I ns. prodotti rispondono agli stabdard internazionali di molti enti d’Unificazione ed è una delle poche aziende italiane del settore a disporre per i propri prodotti dei marchi d’omologazione IAPMO validi per gli U.S.A.